Login Pop-up

+ 39 091 6250453 Login
Martedì, Giugno 27, 2017

LA STORIA DELLA SERVIZITALIA

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

1 thumb2 thumb3 thumb4 thumb

5 thumb6 thumb7 thumb8 thumb

9 thumb10 thumb11 thumb12 thumb

13 thumb14 thumb15 thumb16 thumb

1989

Il 1989 segna la nascita della Servizitalia. Esattamente il 4 Gennaio di quell'anno, si costituisce la nostra società, alla presenza del notaio Barbera, in via Notarbartolo a Palermo. Il primo lavoro importante arriva già nell'ottobre di quello stesso anno, ed è il Consiglio d'Europa della Commissione per le questioni sociali, sanitarie e della famiglia, che si svolge a Siracusa. A questo lavoro ne seguono molti altri, di grande rilevanza e prestigio, tra cui il V Convegno di Studi "Italia Judaica" organizzato per l'Archivio di Stato di Palermo nel 1992, il Convegno Internazionale "La centralità della Sicilia vitivinicola nel mediterraneo" organizzato nel 1995 a Pantelleria per l'Istituto Regionale della Vite e del Vino e il 1° Salone Regionale del Traffico e della Mobilità organizzato a Palermo, nell' ottobre 1996..

2000

L’inizio del millennio rappresenta per Servizitalia un momento di svolta molto importante. Infatti, è proprio in quell’anno che la società comincia a dotarsi di un proprio reparto di servizi tecnici, acquistando diverse attrezzature, tra cui l’impianto di traduzione simultanea e più avanti anche il camion videodisplay. Così, dopo anni di grande rapporto lavorativo e personale con il fornitore e grande amico Mario Domina del Centro Pilota di Castellana Sicula, Servizitalia intraprende una nuova strada al suo interno, che la porta a crescere e ad essere più autonoma. Rimane il grande rapporto con Mario Domina, che ha rappresentato per la nostra società, soprattutto nei suoi primi anni di costituzione, una grande fonte di insegnamenti e di opportunità di crescita.

 

2002

Il 2002 è un anno significativo nella storia della società, perché rappresenta l’inizio della collaborazione con un grande uomo, che ha fatto la storia di Servizitalia: il Prof. Ninni Pennino. Fu proprio il Prof. Pennino ad introdurre la società nel campo della convegnistica medica, settore che ancora oggi rappresenta una fetta molto importante del volume di affari della Servizitalia.

2005

Il 2005 è l'anno in cui prende vita un rapporto di collaborazione che con gli anni si è sempre più consolidato: quello con la sezione regionale della Società Italiana di Pediatria. Rapporto che ancora oggi continua ad essere vivo e a produrre ottimi risultati in termini di eventi di alto livello professionale e qualitativo. Si è partiti nel 2005 con l'organizzazione al Palacongressi di Agrigento del XXXIV Congresso Regionale SIP, IX Congresso Regionale SIN e II Congresso Regionale SIMEUP. In parallelo a questo rapporto nasce anche quello con il Prof. Giovanni Corsello, allora già primario di pediatria e membro attivo della SIP Siciliana. Anche quello con il professore Corsello si rivela un rapporto duraturo e proficuo.
Ma il 2005 rappresenta un anno cruciale per la Srvizitalia anche per un altro motivo: è proprio in quell'anno che la società acquisisce l'agenzia viaggi Giosaltur , dando vita ad un nuovo ramo di affari.
Quest'anno rappresenta un momento di grande affermazione del reparto servizi tecnici che cresce e si arricchisce sia di attrezzature che di clienti.

2007

Il 2007 è l'anno del cambiamento e dell'evoluzione. Servizitalia amplia i suoi uffici e si trasferisce nella nuova sede, in via Salvatore Puglisi. E' questo un anno di evoluzione anche perché, grazie ad un bando della legge 488 che si aggiudica la società, si possono fare grandi investimenti nei servizi tecnici e nelle operazioni di ampliamento della struttura e delle attrezzature. Sull'onda del cambiamento nasce anche, nel 2008, bikecity, un nuovo servizio messo a punto dalla Servizitalia per il noleggio di biciclette ai turisti, presente con le sue rastrelliere fuori dalle migliori strutture alberghiere della città di Palermo.

2010

Nel 2010 la Società continua il suo percorso di crescita e di evoluzione, continuando a produrre valore aggiunto in termini di risorse umane e materiali. E' l'anno in cui nasce duplichiamo.it, la divisione di Servizitalia che si occupa della duplicazione e stampa di CD e DVD offrendo un processo produttivo di altissima qualità integrando competenza e macchinari all'avanguardia di ultima generazione. Parallelamente a qualcosa che inizia, c'è anche qualcos'altro che si conclude: il rapporto di collaborazione lavorativa con un collega e amico che è stato una parte fondamentale della storia di Servizitalia, Fabio Baggiano. E' proprio nel 2010 infatti che Baggiano decide di mettersi in proprio e, dopo 20 anni di percorso condiviso con la Servizitalia, inizia una nuova avventura, uscendo dalla società ma rimanendo legato a Servizitalia da stima e amicizia.

fabio storia

L’amministratore Unico racconta un pò di se e di come nacque la Servizitalia. Era il Luglio del 1987 quando, dopo aver fatto tanto penare mia madre per raggiungere il diploma, cercai di avviarmi al mondo del lavoro. Dopo aver provato diversi lavoretti e aver capito che nessuno di quelli faceva al caso mio, ebbi l’opportunità di essere ospitato nell’ufficio dove ai tempi lavorava mio fratello Giuseppe, neo architetto. Quell’ufficio, oltre ad essere una “garçonnière” per noi ragazzi (fratelli e amici), diventò ben presto un laboratorio di idee e sperimentazioni.
Leggi tutto

Ai tempi ero lettore appassionato di una rivista di viaggi che si chiamava “Viaggiare” e da li iniziai a familiarizzare con il mondo del turismo, apprendendo i nomi dei maggiori tour operator, delle più prestigiose catene alberghiere e delle grandi compagnie aeree. Mio padre si faceva in quattro per cercare di “sistemarmi” ma io, cocciuto come un mulo, rifiutavo qualsiasi colloquio e con la mente viaggiavo per immaginare quale sarebbe stata la professione che mi avrebbe reso felice. Mio padre però non demordeva dalla sua volontà di volermi aiutare ad entrare nel mondo del lavoro e così, animato da questa intenzione, mi indirizzò dallo Zio Pippo (da noi chiamato lo scienziato, già direttore dell’Osservatorio Astronomico di Palermo, professore emerito all’Università di Boston) che mi promise di farmi conoscere alcune società organizzatrici di congressi con cui lui collaborava.Fu così che iniziò ad accendersi in me la curiosità per questo settore. Iniziai anche a collaborare con un mio lontano cugino medico che organizzava congressi, sposato con un interprete simultaneista. Fu lui che, visto il mio interesse per questo campo, mi consigliò di far visita a tutte le agenzie di congressi ed eventi della città con una scusa banale (fare una ricerca) per approfondire le mie conoscenze in questo campo e le potenzialità del mondo dell’organizzazione congressuale. Fu per me un crescendo di curiosità e di entusiasmo, bruscamente interrotti dalla chiamata al servizio militare. Furono 14 mesi sofferti, con la frenesia di concludere subito il servizio di leva per poter realizzare quello che era diventato il mio obiettivo: creare una società tutta mia. Approfittai di ogni licenza che mi era concessa per mettere insieme idee e progetti per raggiungere il mio obiettivo. Al mio fianco c’era sempre mio padre, con la stessa volontà di aiutarmi e di supportarmi. E fu proprio mio padre che mi fece conoscere l’allora direttore e presidente di Confcooperative e mi decisi a dare la forma giuridica di cooperativa al mia nascente “creatura”. Furono tutti incontri che segnarono profondamente la mia vita personale e professionale e che ancora oggi ricordo con gioia e un pizzico di nostalgia. Per creare la mia cooperativa avevo bisogno di 9 soci, quindi radunai 3 compagni di scuola, i miei 3 fratelli e 3 amici. Fu così che, il 4 gennaio del 1989, durante una delle mie licenze/malattia (marca visita) andammo dal notaio Barbera in via Notarbartolo. Ricordo ogni dettaglio di quel pomeriggio. Eravamo tutti e nove seduti attorno al tavolo del notaio, a scherzare e ridere della mia idea assurda di creare una società. Non a caso, ai tempi, i miei compagni per le mie manie di grandezza mi chiamavano per deridermi “Davi Zard”. E fu proprio il David Zard dei tempi che, insieme ai suoi 9 soci, diede vita alla Servizitalia.La vera svolta della Servizitalia avvenne grazie ad un’altra persona che ha segnato positivamente la mia vita e la mia carriera: il Dott. Rosario Callari, carissimo amico di mio padre e grande uomo. Ai tempi il dott. Callari era il Capo del Cerimoniale della Presidenza della Regione Sicilianae, nonostante io fossi molto giovane, timidone un po’ insicuro lui credette in me e mi diede tante opportunità di crescita.A quest’uomo oltre che a mio Padre devo tutto.

logo scb 
ico mappa ico skypeico inico youtubeico facebookico mipiace fico google p
Scroll to top
Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.